* HIDDEN_ACCESSIBILITY_TITLE *

Mobile working: sfida e vantaggi per le aziende e il CIO

Milano, 9 agosto 2017 - La tecnologia mobile aiuta le aziende perché consente modalità di lavoro più flessibili ed efficienti. Questo aspetto risulta ancora più evidente in periodi come questo in cui gran parte dei lavoratori sono in vacanza. Quando si gestiscono progetti internazionali in cui sono coinvolte persone anche di altri Paesi in cui l’estate (e in particolare agosto) non sono sempre sinonimo di vacanza può essere però necessario alternare momenti di relax a conference call di allineamento o scambi di email. In questo la tecnologia ci può aiutare: un tempo magari sarebbe stato necessario annullare le proprie vacanze all’ultimo momento a causa di una riunione importante e irrinunciabile, ora invece la capacità di lavorare in remoto porta vantaggi sia alle aziende ma anche ai lavoratori.

Di conseguenza, il lavoro mobile è in aumento ed è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. IDC prevede che tre quarti della forza lavoro dell'Europa occidentale saranno mobile entro il prossimo anno. È pertanto fondamentale che le aziende riconoscano la necessità di adottare la tecnologia mobile non solo per incoraggiare il coinvolgimento del personale e rendere più piacevole il posto di lavoro, ma anche per aumentare la produttività e ridurre i costi a lungo termine.

Tuttavia, il lavoro da remoto ha anche introdotto nuove sfide alle imprese quando si tratta di proteggere i dati critici aziendali. Di recente abbiamo intervistato 400 responsabili IT nel Regno Unito, Francia e Germania e la metà di essi (54%) ha affermato che la sicurezza dei dati è una delle loro priorità per gli investimenti IT nelle aziende.

I rischi del mobile working

“Alla luce dell’attuale scenario, è chiaro che i CIO e i responsabili IT si trovano di fronte ad un compito impegnativo al fine di rispondere ai requisiti del GDPR, ma devono anche essere pronti ad affrontare il crescente numero di cyber minacce che ruotano intorno alle reti IT a livello mondiale ogni giorno”, ha dichiarato Massimo Arioli, Head B2B Sales & Marketing, Toshiba Personal & Client Solutions Company, Italy.

Quasi due terzi (62%) dei dipendenti utilizzano attualmente dispositivi personali per il lavoro da remoto. La maggiore preoccupazione dei responsabili IT è che i dipendenti salvino sui loro dispositivi o accedano da remoto a dati sensibili, in particolare se non è stato installato nessun tipo di controllo sui loro device. Di conseguenza, le aziende da un lato scoprono i vantaggi della tecnologia mobile ma dall’altro si rendono conto dei rischi che questa pratica nasconde se non si investe in dispositivi di qualità aziendale e non vengono gestiti in modo appropriato, soprattutto dal punto di vista della sicurezza.

Mentre alcune aziende si sono rese conto dei rischi associati al lavoro mobile e si stanno strutturando per ridurre i rischi, molti utilizzano dispositivi consumer che non dispongono delle stesse funzionalità di sicurezza che possono offrire i dispositivi aziendali. Ciò riduce la capacità di lavorare da remoto, accedendo ai dati aziendali che permetterebbe di aumentare la produttività e l'efficienza.

I CIO si trovano ad affrontare sfide quando si tratta di permettere il lavoro flessibile, come assicurare la sicurezza dei dati aziendali, che continuerà ad essere un problema cruciale. Anche le aziende con policy dettagliate sull’utilizzo dei dispositivi e strategie di gestione hanno subito perdite di dati o violazioni come risultato diretto del lavoro in remoto. I CIO dovranno attuare una strategia di sicurezza che copra il lavoro remoto in quanto c’è sempre il rischio di un errore umano come quando il dispositivo aziendale viene rubato o lasciato inavvertitamente su mezzi di trasporto.

Implementazione di una strategia di lavoro mobile sicuro

I CIO devono implementare una strategia di sicurezza per il lavoro mobile per la propria azienda al fine di agevolare i dipendenti che desiderano lavorare in modo flessibile quando e dove preferiscono. L’utilizzo della giusta tecnologia fornirà ai CIO la mobilità e l'affidabilità necessari per consentire una forza lavoro flessibile, offrendo al contempo un livello avanzato di sicurezza e di “tranquillità”. Ciò è fondamentale per proteggere i dati critici aziendali che sono memorizzati su questi dispositivi o accessibili attraverso le loro reti da eventuali attacchi o interferenze da parte di terzi.

Come primo livello di difesa possono essere utilizzate misure biometriche come sensori di impronte digitali e telecamere IR per impedire ad utenti non autorizzati di accedere o sbloccare i dispositivi in caso di perdita o di furto. Tuttavia, ulteriori funzionalità di protezione come il Trusted Platform Module 2.0 possono essere utilizzate per impedire l’accesso ai dati delle aziende.

Windows Hello e Intel® Authenticate possono anche fungere da barriera di sicurezza iniziale, entrambi disponibili nei computer portatili delle serie X di Toshiba. Queste funzionalità migliorano la crittografia e le opzioni di accesso sicuro, aiutando a proteggere importanti chiavi e credenziali memorizzate. Per una maggiore tranquillità, le aziende che acquistano un dispositivo Toshiba possono essere certi che i propri dispositivi siano stati costruiti interamente in-house per evitare interferenze di terze parti - fino al BIOS. Il Portégé X20W-D di Toshiba integra tutte queste caratteristiche di sicurezza nel più sottile e leggero computer portatile 2-in-1 al mondo con processori Intel® Core™ (serie U) di 7a generazione ad alte prestazioni.

Queste funzioni integrate consentono al personale di lavorare in modo flessibile - dovunque, in qualsiasi momento e senza compromettere la sicurezza.

Per accedere a notizie, comunicati stampa e immagini: http://www.toshiba.it/press/

Connettiti online
Visita il sito Toshiba per scoprire tutti i dettagli e le caratteristiche tecniche dei nuovi prodotti Toshiba: www.toshiba.it

www.linkedin.com/company/toshiba-business-computing-solutions
https://twitter.com/ToshibaItalia

Toshiba
Da oltre 140 anni, Toshiba Corporation contribuisce a un futuro sostenibile applicando tecnologie innovative per la creazione di valore. Oggi gli ambiti in cui opera l’azienda sono centrati sull'infrastruttura essenziale che supporta la vita e la società moderna. Fondata sul principio, “Committed to People, Committed to the Future”, Toshiba promuove attività a livello mondiale e contribuisce alla realizzazione di un mondo in cui le generazioni future possano vivere meglio.

Per saperne di più su Toshiba, visita: www.toshiba.co.jp/worldwide/about/index.html

Ufficio stampa Toshiba:
NOESIS Comunicazione
Cristina Barelli e Silvia Pasero

cristina.barelli@noesis.net
silvia.pasero@noesis.net
Tel. 02 8310511

Pubblicato: 09 ago 2017